• 18 agosto 2017

Santuari delle Cinque Terre: il lato nascosto del levante ligure

manarola2

Santuari delle Cinque Terre: il lato nascosto del levante ligure

Attraversando il sentiero azzurro lungo costa e rimanendo affascinati dalla bellezza dei borghi si rischia di ignorare il lato più inusuale delle nostre meraviglie, l’altra faccia della medaglia che rimane nascosta, e per questo preziosa: stiamo parlando dei santuari delle Cinque Terre.

I Santuari delle Cinque Terre rappresentano le cinque piccole chiese dedicate al culto mariano, ognuna costruita sulle alture a mezza costa dei 5 paesi. Speculari alla bellezza dei borghi i santuari delle Cinque Terre rappresentano dei piccoli gioielli di architettura romanica costruiti sulle alture, in punti privilegiati a cui era difficile e faticoso arrivare. Scopriamoli:

Riomaggiore – Nostra Signora di Montenero

Partendo dalla porta del paese di Riomaggiore a località Lavaccio comincia il sentiero 593 che collega il primo borgo con il suo santuario. La camminata è di circa 45 minuti, il santuario di Nostra Signora di Montenero è costruito sulla cima del monte e sovrasta la costa regalando uno dei punti panoramici più suggestivi. La salita dal paese è senza dubbio impegnativa essendo pur sempre un sentiero da escursionisti esperti, ma se si vuole risparmiare un po’ di fatica si può comodamente accedere alla cima del colle dall’antica mulattiera segnata dal sentiero 593C,  che collega la strada provinciale SP370 con il santuario (raggiungibile con il nostro servizio di linea Bus Explora5Terre ai seguenti orari). Venti minuti e potrete riposarvi nel fresco degli alberi dominando nella pace del silenzio quello che rappresenta uno degli scorci di paradiso meno conosciuti del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

santuari delle cinque terre

 

Manarola – Nostra Signora della Salute

Ogni paese ha il suo santuario di riferimento. Manarola, il gioiello sul mare, se alza gli occhi e guarda il colle vede dominare dall’alto una piccola bombiniera: il paese di Volastra. Come raggiungerlo? Si può accedere al santuario di Volastra tramite il sentiero 506 che lo collega con Manarola tramite una ripida mulattiera chiamata “Fiesse” immersa negli uliveti, oppure tramite la strada provinciale SP370 (raggiungibile con il nostro servizio di linea Bus Explora5Terre ai seguenti orari) . Volastra è un paesino di pochi abitati, uno dei quei borghi in cui tutti si conoscono e si salutano. Certo, nelle Cinque Terre viene davvero molta gente, i borghi sono stipati di turisti smaniosi di intercettare la bellezza dei nostri posti, ma la popolazione locale è ostinata e non può fare a meno di mantenere quel rapporto familiare fra abitanti del luogo. Volastra è posto su un’altura e guarda dall’alto il paese di Manarola ma anche quello di Corniglia raggiungibile mediante il sentiero 586 e 587. Un consiglio? Visitatelo al tramonto, e se proprio non avete intenzione di camminare arrivate almeno sino a località Costa de Barzen, ecco, lì vedrete uno spettacolo che in città non si immagina nemmeno.

sentieri delle cinque terre

 

Corniglia – Nostra Signora delle Grazie

La vera bellezza dei santuari delle Cinque terre risiede alla fin fine nell’estrema semplicità, nel minimalismo delle sue costruzioni e soprattutto nella pace e tranquillità che questi luoghi di culto sanno trasmettere. La confusione dei paesi lì si spreca, nessuno è stipato, nessuno viene spintonato e nessuno sta in fila per ore. A San Bernardino, il piccolo paesino sopra il borgo di Corniglia, si gode di una vista privilegiata dominando il borgo di Corniglia e la spiaggia di Guvano. Suggestivo e liberatorio.

Vernazza – Nostra Signora di Reggio

Sopra la perla delle Cinque Terre veglia sul borgo la chiesa di Nostra Signora d Reggio, santuario intorno cui si è costruito l’omonimo abitato di Reggio. Arroccato nella vegetazione rappresenta la perfetta idea di santuario: isolato, silenzioso, riflessivo, un posto perfetto per cercare una certa dose di calma e tranquillità.

Monterosso – Nostra Signora di Soviore

Lungo la Strada provinciale 38 sopra il borgo di Monterosso è possibile scorgere una chiesa circondata dalla vegetazione e da una foresteria. Soviore è un santuario delle Cinque Terre contenuto, piccolo, con un grande piazzale che affaccia sul mare e sulla splendida costa ligure. Sedersi sulle panchine in completo silenzio immersi nello scenario mozzafiato del panorama ligure il cervello si ricarica dalle fatiche quotidiane. I problemi spariscono, basta una panchina, il mare ed il fresco degli alberi per rimetterci al mondo.